Duex10: la libertà e il piacere della scrittura. Simonetta Agnello Hornby

Chornbyari amici,

solo ieri avevamo cominciato ad invitare scrittori, librai, giornalisti, critici letterari, autori, attori a condividere con noi la loro esperienza di scrittura. Lo abbiamo fatto con due semplici domande:

– Cosa rappresentano  per te la lettura e la scrittura?

– Raccontaci brevemente quale è stata l’esperienza più forte di  lettura e scrittura che hai fatto nella tua vita,

La prima a rispondere al nostro invito è stata proprio lei, la bravissima scrittrice siciliana Simonetta Agnello Hornby.  Ci ha scritto una mail chiedendo di poter condividere con noi telefonicamente la sua esperienza di scrittura. Alla prima domanda la nostra scrittrice ha risposto, dicendo che il mondo della scrittura rappresenta per lei la libertà: è un mondo che lei può controllare e nel quale può dimenticare tutto il resto e grazie al quale riesce a vivere e affrontare il mondo reale e i suoi problemi. La scrittura rende liberi.

Le abbiamo chiesto quante gioie e quanti dolori la scrittura le abbia dato durante questi meravigliosi anni di attività. La scrittrice ha chiaramente affermato che la scrittura non le ha mai dato gioia. Piacere, Si. Gioia, No. Anche sofferenze, dubbi, il chiedersi se aveva fatto fatto bene, se era riuscita nella ricerca delle giuste parole, ma, soprattutto il piacere di scrivere e il ritrovarsi in quel dono grande lasciatole in eredità dai suoi genitori, la bellezza della lettura.

Non potevamo dare inizio in modo migliore a questo appuntamento con Duex10. Grazie di cuore alla Signora Hornby e alla sua generosità.

Alle prossime scosse

I Terremoti di Carta

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.