7° Convegno Nazionale sulla Letteratura

Nei giorni 15-16-17 aprile 2010 si è svolto il 7°convegno: “Chi fuor li maggior tui?”, un esperienza che ha lasciato in me un ricordo indelebile.
Il Convegno è stato un’occasione per farci conoscere i grandi maestri della letteratura italiana ed inglese, attraverso i punti di vista dei diversi relatori che sono intervenuti al Convegno. Cito alcuni di questi meravigliosi relatori che sono riusciti a darmi dei preziosi consigli:

    – Antonio Spadaro che ha introdotto il Convegno, delineando la figura del “maiores”, come colui che sa generare il suo  lettore ed è in grado d’illuminarci il futuro;

    – Andrea Monda con il suo Jorge Luis Borges, che ci ha fatto capire che tutto passa nella vita, l’unica cosa che rimane è l’amore per lo stupore. Lo stupore quotidiano;

    – Eraldo Affinati che tracciando il suo maiores Dietrich Bonhoeffer, ci ha fatto capire che solo chi si mette in gioco, vive, perché mettersi in gioco significa sbagliare e chi vive sbaglia;

    – Stas Gawronski con Cormac McCarty, devo dire che è stato l’intervento più emozionante di tutto il Convegno. E’ stato un momento molto avvincente, soprattutto la lettura di “Cavalli selvaggi” di McCarty interpretato dalla splendida voce di  Rachele Digilio, che ci ha fatto gustare la bellezza e l’unicità di questo bellissimo romanzo;

    – Infine Giovanni D’alessandro con Catullo, questo grande poeta che ha fatto della sua poesia un farmaco per l’anima.

Tutto il convegno è stato favoloso, tanto che quando è finito mi ha lasciato un po di tristezza, anche se sono tornata a casa con un bellissimo bagaglio di emozioni e di cultura. Ringrazio profondamente le associazioni Terremoti di Carta prima, per avermi fatto conoscere questo bellissimo mondo, e Pietre di Scarto poi, che mi sta aiutando a crescere sempre di più.

Vanessa

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.